Aumento del seno: bellezza e psicologia

Mastoplastica additiva

L’aumento del seno è una delle procedure più richieste ed eseguite nell’ambito della Chirurgia Plastica. Vediamo quando questa procedura è da considerarsi una buona idea.

Perché ricorrere ad una Mastoplastica Additiva

Il seno è, senza alcun dubbio, un elemento molto importante per una donna. E’ un organo relazionale grazie al quale è possibile riconoscere la propria femminilità, nonché un elemento che contribuisce alla bellezza dell’intera silhouette.

Le ragioni che spingono una donna a sottoporsi ad un intervento di mastoplastica additiva sono multiple.

Prima di tutto, è sbagliato considerare questo desiderio di cambiare un elemento del proprio corpo un futile capriccio. Dietro a tale richiesta si cela sempre un’esigenza psicologica legata al desiderio di sentirsi a proprio agio con sé stessi, alla voglia di guardarsi allo specchio senza disprezzo o imbarazzo, sentimenti che spesso si riversano anche sui rapporti interpersonali.

Per esperienza professionale posso affermare, infatti, che la maggior parte delle pazienti che decidono di sottoporsi ad un intervento per l’aumento del seno acquisiscono, quasi sin da subito, maggiore sicurezza. Riconoscono un rafforzamento della propria autostima e sono motivate a prendersi maggiore cura della propria salute e del proprio corpo.

Il ruolo del Chirurgo Plastico

Il Chirurgo Plastico svolge un ruolo molto importante nell’individuazione del problema e nella risoluzione di esso.

L’obiettivo deve essere sempre quello di cercare di liberare la paziente dal proprio disagio ascoltando il suo desiderio e guidandola verso un risultato che appaia realistico, naturale e conforme all’intera geometria del corpo. Il tutto, lavorando sulla forma e sul volume più adeguato per restituire l’armonia ricercata.

Un altro compito altrettanto importante è quello di riconoscere effettivamente se la paziente in questione necessita di ricorrere all’intervento. Purtroppo, tra le donne che sono alla ricerca di uno specialista a cui affidarsi, ci sono anche figure fragili che desiderano cambiare il proprio aspetto per soddisfare i gusti di un compagno o perché spinta da terzi. Deve trattarsi, invece, di una decisione esclusivamente personale e da fare solo per sé stessi. Non meno importante, capire, invece, quando la paziente è affetta da un disturbo di dismorfismo corporeo, ovvero non in grado di comprendere se effettivamente la parte in questione è poco attraente o del tutto normale.

Rivolgersi ad un professionista serio e di bravura comprovata è veramente importante. Consentirà di affrontare un percorso pre/post operatorio sereno, riducendo il più possibile le possibili complicanze e garantendo un esito altamente soddisfacente e naturale.

Sempre a disposizione per una consulenza dal vivo presso le sedi in cui ricevo.

Dott. Tommaso Anniboletti

Compila il form QUI per ricevere maggiori informazioni o per richiedere un appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *